Firenze e provincia

a cura della redazione di Reality Magazine


"DAZE -recent works"

GALLERIA DEL PALAZZO COVERI Firenze

12/11/2015

invitoGalleria del Palazzo Coveri presenta:

"DAZE -recent works"

Chris “Daze” Ellis di uno dei più rinomati artisti della Graffiti Art americana nel panorama internazionale dell’arte contemporanea, ha iniziato alla metà degli anni 70 del secolo scorso la sua prolifica carriera dipingendo nella metropolitana di New York mentre frequentava la Scuola Superiore di Arte e Design. Egli è uno dei pochi artisti di quel periodo ad aver avuto successo nel passaggio dalle metropolitane allo studio.
Il suo lavoro è incluso in numerose collettive, spettacoli e musei internazionale cosi come nelle permanenti delle collezione a NYC: nel Museo della Città di New York,  nel Museo d’Arte Moderna e nel Brooklyn Museum, al Groninger Museum in Olanda. Nel  Museo Ludwig di Aquisgrana. Nel Kligspor Museum a Affenbach e alla Statsbiblioteck a Munich in Germania, alla Federal Reserve in Washington D.C. fra i tanti.
Fra i suoi numerosi collezionisti troviamo  Frederick R.Weisman Fundation a los Angeles,CA, Madonna, Eric Clapton e molti altri che vogliono conservare l’anonimato

Il grintoso percorso pittorico dell’artista comprende 19 tele a tecnica mista di variate dimensione 2 sculture in resina

“DAZE recent works”

INAUGURAZIONE Giovedì 12 novembre 2015 18:30 -20:30
GALLERIA DEL PALAZZO COVERI
Lungarno Guicciardini,19 - 50125 Firenze
mostra visitabile dal 13 novembre 2015 al 10 febbraio 2016
orario, da martedi a sabato 11:00 13:00-15:30 19:00
ingresso libero
info beatrice cifuentes sarmiento
beatrice@galleriadelpalazzo.com 055 281044
www.galleriadelpalazzo.com

A Massimo Fini il Premio Nazionale di scrittura Indro Montanelli

Fonte ufficio stampa

E' stato assegnato sabato 7 novembre al Teatro Pacini di Fucecchio
Sono intervenute anche personalità di spicco come Marco Travaglio direttore de “Il Fatto Quotidiano”, Ferruccio de Bortoli presidente della Casa editrice Longanesi e fino a pochi mesi fa direttore del Corriere della Sera, Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca, e Pierluigi Magnaschi direttore di ItaliaOggi, sul palco del nuovo Teatro Pacini di Fucecchio alla settima edizione del Premio Nazionale di Scrittura intitolato a Indro Montanelli. Il premio è promosso dalla Fondazione Montanelli Bassi, con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Fucecchio.
I vincitori del Premio biennale che viene assegnato alterrnativamente a Milano e a Fucecchio, sono: per il Premio alla carriera, Massimo Fini, per il Premio Giovani, Mirella Molinaro. Vi è inoltre una menzione speciale per Valentina Calzavara e Daniele Bellocchio. Per l’edizione 2015 il tema del Premio (Sezione Giovani) era "Giovani: lavoro, innovazione, mobilità".
La giuria, formata da Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca, Marco Ballarini direttore della Classe di Studi di Italianistica della Biblioteca Ambrosiana di Milano, Ferruccio de Bortoli, fino a pochi mesi fa direttore del Corriere della Sera e ora presidente della Longanesi, Paolo Mieli, presidente di RCS libri e Giovanni Sartori, membro dell’Accademia dei Lincei, assegna il premio dando particolare importanza alla qualità e all’originalità della scrittura dei testi.
“Giunti alla settima edizione – commenta Alberto Malvolti, presidente della Fondazione Montanelli Bassi - credo di poter dire che il nostro premio si distingue per la massima libertà con la quale vengono scelti i vincitori, come dimostra anche l’assegnazione del premio di quest’anno a Massimo Fini, giornalista e scrittore polemico e controcorrente, del quale Montanelli apprezzava il coraggio e l’indipendenza.
C’è poi da segnalare l’importanza del Premio Giovani, che consiste in 7500 euro, una cifra che va oltre al riconoscimento simbolico e che, per un giovane giornalista, rappresenta anche un incentivo concreto a continuare ad impegnarsi nella professione”.

ALLA LEOPOLDA FOOD AND WINE MADE IN ITALY

dal corrispondente Carmelo De Luca

Oltre 4 mila presenze hanno affollato la prima giornata di Food and Wine in Progress e del Congresso FIC “Il Cuoco 3.0: Visioni, valori e vantaggi” presso la fiorentina Stazione Leopolda, che ospita il gotha dell’enogastronomia italica, basti menzionare LA MANTIA, SADLER, CIRCIELLO, PROBST, PICCHI, 13 cooking show, 14 appuntamenti conference con alcuni opinion leader del settore, oltre 20 appuntamenti convegnistici ed altri eventi collaterali. Fortemente voluta dalla Federazione italiana cuochi (Fic), Unione regionale cuochi toscani (Urct), Associazione italiana sommelier Toscana, Cocktail in the world, Mercato Centrale di Firenze, la manifestazione apre le porte al grande pubblico affinché possano conoscere eccellenze, primizie, qualità insite nel food and wine rigorosamente made in Italy. I numeri messi in essere dalla macchina organizzatrice sono davvero impressionanti: 1.500 cuochi, tra i quali venti stellati, 150 aziende vitivinicole in esposizione, altrettante legate ai settori beverage andl food, oltre 30 ore di cooking show con i migliori cuochi italiani, 200 sommelier Ais, approfondimenti, dibattiti, convegni. Sino al prossimo 9 novembre parte dello spazio espositivo vedrà a raccolta la migliore produzione viticola toscana, e non solo, con degustazioni guidate da numerosi esperti. Naturalmente agli amanti del buon bere consigliamo l’area cocktail promossa da Cocktail Mixology. Se incuriositi dal ricco programma dei prossimi giorni, consultate il sito www.foodandwineinprogress.it

"NOVITA' DAL VAUD"

Fonte: Ufficio Stampa

Le destinazioni sciistiche vodesi si fanno in quattro per offrire proposte invernali varie ed a prezzi convenienti. Nelle Alpi i riflettori sono puntati sull’offerta «Gratis fino a 9 anni » valida a Villars-Gryon, Les Diablerets, Pays-d’Enhaut e Leysin-Col des Mosses. Ma anche gli adulti non vengono trascurati. Per loro, il comprensorio di Leysin-Col des Mosses, propone un forfait denominato «Perché cercare altrove !» Questo pacchetto, che costa CHF 290.– per 2 notti o CHF 980.– per 7 notti, include lo skipass giornaliero, l’alloggio, l’accesso alla piscina ed alla pista di pattinaggio ed inoltre sconti sul noleggio delle attrezzature, sulle lezioni di sci nonchè un ingresso al Tobogganing Park.
Tra mercatini ed eventi culturali sulle rive del Lago di Ginevra, Babbo Natale anticipa il calendario. Con Montreux Noël in programma da 25 novembre al 24 dicembre, Montreux indossa l’abito della festa. La manifestazione prevede, naturalmente, il famoso mercatino sulle banchine in riva al lago. Babbo Natale attende i bambini nella sua casa a Rochers-de-Naye, a 2000 metri di altitudine. Lo si potrà incontrare anche a Caux, nel Villaggio di Natale, dove ha istallato il suo laboratorio con gli elfi al lavoro. Cambio di atmosfera al Castello di Chillon, che invita i visitatori ad un viaggio nel tempo con la sua « Festa Medievale ». Anche Losanna aprirà il suo centro ad un mercatino di Natale dal 20 novembre al 24 dicembre, mentre dal 20 novembre al 31 dicembre, la città si accende con il Festival Lumières, con edifici, ponti e piazze illuminati da spettacolari istallazioni luminose.

Per informazioni: www.regione-lago-ginevra.ch

BEYOND A PALAZZO CAPPONI

Fonte: Ufficio Stampa

In occasione della Festa della Toscana del 2015 - di cui quest'anno ricorre la quindicesima edizione - è fondamentale segnalare le iniziative che il Consiglio Regionale promuove sul territorio quali il ricordo dell'abolizione della pena di morte nel 1786, ad opera del Granduca Leopoldo di Toscana, viste anche quali importanti riflessioni sui diritti dell'uomo e della Pace.
Questo grande impegno civile, che andò di pari passo con l'abolizione della tortura, ha lasciato un tangibile segno nell'organizzazione politica del nostro territorio che si trasmette sino ad oggi nel forte sentimento di autonomia degli enti locali, con spinta alla crescita e coesione, quale tratto distintivo della nostra Regione.
Rossano Maniscalchi noto fotografo ed artista fiorentino, conosciuto in ogni parte del mondo per la professionalità che contraddistingue i suoi lavori, ha voluto ricordare l'importanza di tali eventi, mettendo in mostra presso lo spazio ALL Giambos, in Palazzo Capponi–Canigiani di Lungarno Torrigiani, l'esposizione 'BEYOND' dal 6 novembre al 6 dicembre 2015, ore 17,30, con i ritratti vari di Premi Nobel quali: Barack Obama, il Dalai Lama, Jody Williams, Michail Gorbacev, Rigoberta Menchu, Joseph Rotblat, Shimon Peres, Mairead Corrigan, Leck Walesa, Adolfo Perez Esquivel, nonché alcuni dei suoi ultimi nati immortalando l'attrice premio Oscar Tilda Swinton e l'artista Jeff Koons venuto di recente a Firenze. La mostra entrerà nel calendario degli eventi legati all'iniziativa decisa dall'Amministrazione Comunale per la quale a Firenze si incontreranno i sindaci di città “Majors for peace”, 60 anni dopo la storica iniziativa promossa dall'allora sindaco Giorgio La Pira, quando i primi cittadini delle capitali del mondo siglarono a Palazzo Vecchio un “Patto d'amicizia”.

GIUSEPPE CASTIGLIONE - GESUITA E PITTORE IN CINA (1715-1766)

dal corrispondente Carmelo De Luca

Un gesuita nella Cina del XVIII secolo rivive attraverso la propria produzione artistica ideata durante 50 anni di attività missionaria presso la corte di tre celesti imperatori. La tenera magia insita nelle opere esposte presso il Memoriale di Santa Croce raccontano un Giuseppe Castiglione energico e creativo, esperto maestro del bel dipingere, oculato riproduttore della flora, fauna, realtà locale. Interagenti con modernissime tecnologie multimediali, 30 opere raccontano piacevoli contaminazioni tra stile europeo e tradizione cinese, in particolare inerenti la prospettiva, ed il dialogo culturale tra due mondi in avvicinamento grazie all'operato di Castiglione, che ha saputo comunicare il vivere italiano attraverso la lingua appartenente alla radicata cultura locale. E’ stata questa tematica a dettare la scelta della sede espositiva, la fiorentina S. Croce, indiscusso crocevia del sapere sin dal lontano medioevo. La comprensione tra popoli manifestanti volontà di apprendimento reciproco rappresenta il filo conduttore avvolgente il percorso espositivo, suddiviso in sezioni dedicate all’incontro virtuale tra Europa e Cina, che si materializza attraverso una galleria di personaggi venuti in contatto con il religioso gesuita, dodici repliche dedicate ad alcuni suoi dipinti, alla tecnologia led e agli schermi utilizzati per la produzione di opere ispirate all’artista, al video touch screen che, grazie ai dispositivi portatili, offre la possibilità di seguire le descrizioni video relative alle opere di Castiglione. Fortemente voluta dall’Opera di Santa Croce e National Palace Museum di Taipe, la mostra sarà visitabile sino al 31 gennaio 2019. Per informazioni: 055 2466105 - www.santacroceopera.it

Agli Uffizi si ricompone il Trittico di Antonello da Messina

Firenze Galleria degli Uffizi

Trittico È stata presentata questa mattina al secondo piano della Galleria degli Uffizi la ricomposizione del trittico di Antonello da Messina, comprendente due opere dell’artista siciliano già presenti nel museo fiorentino (la Madonna col Bambino e il San Giovanni Evangelista), più una terza - il San Benedetto - di proprietà della Regione Lombardia e proveniente dalle Civiche Raccolte d’Arte, Pinacoteca del Castello Sforzesco di Milano.
Grazie all’accordo firmato lo scorso 23 ottobre tra il MiBACT, la Regione Lombardia e il Comune di Milano, adesso il trittico di Antonello da Messina si ricompone e, da martedì 3 novembre 2015, sarà visibile nella Sala 20, al secondo piano della Galleria, dove vi rimarrà per 15 anni. In cambio un’opera degli Uffizi, la Madonna col Bambino e un angelo del pittore bresciano Vincenzo Foppa, sarà esposta per lo stesso periodo di tempo nella Pinacoteca del Castello Sforzesco.
“Per segnalare il valore culturale d’uno scambio – scrive il Direttore degli Uffizi, Antonio Natali, nel pieghevole realizzato dal Centro Di che illustra il significato di questa operazione -, che rende possibile (almeno per 15 anni) l’esibizione agli Uffizi del trittico d’Antonello nella sua interezza, è stata ordinata nel Museo Bagatti Valsecchi, per volontà di Vittorio Sgarbi e con la collaborazione di Lucia Pini, una piccola ma preziosa mostra, alla cui curatela ha lavorato con me Tommaso Mozzati. In quella rassegna, chiusa pochi giorni fa e inaugurata il 18 giugno 2015 nell’ambito dell’Esposizione Universale, figuravano il trittico medesimo e la soave e sensitiva Madonna col Bambino di Vincenzo Foppa, offerta dalla Galleria degli Uffizi alla Regione Lombardia in cambio del pannello con San Benedetto. Una tavoletta, quella di Foppa, ch’è di così casta e fine vena poetica e di così alte virtù espressive da costituire l’adeguata ricompensa al sacrificio sopportato dalla Regione Lombardia e dal Castello Sforzesco, nelle cui stanze il San Benedetto era stato dalla Regione stessa temporaneamente sistemato per offrirlo al godimento pubblico”.
“L’opera (il San Benedetto, ndr), considerata nella sua unitarietà – aggiunge Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia -, riveste un valore unico per la storia dell’arte del nostro Paese ed è in questa prospettiva che, conclusa con grande successo di pubblico la mostra milanese, il trittico sarà esposto presso la Galleria degli Uffizi di Firenze per 15 anni.

Comunicato stampa

12TH CHINA NATIONAL EXHIBITION OF FINE ARTS” WORLD TOUR IN ITALIA

Fonte Ufficio Stampa

La manifestazione più prestigiosa nel panorama artistico cinese, la XIIa Mostra Nazionale di Belle Arti Cinese nonché “12th China National Exhibition of Fine Arts”(CNEFA), fa tappa a Firenze alla fine del suo tour mondiale dopo aver girato per Stati Uniti, Giappone e Nuova Zelanda.
Dal 30 ottobre al 17 novembre 2015 sarà infatti in mostra a Palazzo Medici Riccardi una selezione di 65 capolavori contemporanei firmati da alcuni tra i migliori artisti cinesi del momento, in occasione del 65esimo anniversario dalla nascita della Repubblica Popolare Cinese. L’esibizione fiorentina, unico appuntamento in Italia e in Europa del tour internazionale, è organizzata dall'Associazione di Artisti Cinesi in Italia e ha come sponsor principali la China National Arts Fund e la China Artists Association (CAA), ente direttamente legato al Governo e al Ministero della Cultura della Repubblica Popolare Cinese, unica associazione d'arte a livello nazionale esistente in Cina.
La mostra sarà presentata in conferenza stampa venerdì 30 ottobre alle ore 11,30 nella sala Nicola Pistelli di Palazzo Medici Riccardi alla presenza di:
• Otello Cini, Dirigente Ufficio Cultura della Città Metropolitana di Firenze,
• Xu Li, Segretario Generale della China Artists Association,
• Zhang Jianda, Direttore dell’Ufficio Cultura dell’Ambasciata cinese,
• Xiuzhong Zhang, Vicepresidente dell'Associazione degli Artisti Cinesi in Italia.
Il percorso espositivo sarà visitabile in anteprima. Le opere in mostra occupano tutti gli spazi espositivi dell'edificio storico - dalla Galleria delle Carrozze alle sale della Limonaia, dal Percorso Museale al primo piano alle sale Fabiani al pian terreno- e comprendono differenti forme artistiche: dipinti contemporanei, tradizionali e moderni, stampe, sculture, acquarelli e tecniche miste.
L'evento inaugurale si terrà nella Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi venerdì 30 ottobre alle ore 17.30 con concerto e aperitivo di benvenuto.


                             

 

Powered by: MR GINO