Firenze e provincia

a cura della redazione di Reality Magazine


DA FIRENZE CONSIGLI OLANDESI

dal corrispondente Carmelo De Luca

Agli amanti dell'Olanda dedichiamo un interessante carnet turistico da non perdere. Iniziamo con Amsterdam e The Oasis of Matisse allo Stedelijk Museum, suggestivo omaggio espositivo al maestro con opere mai esposte da ammirare sino al prossimo 16 agosto. Avvenuto durante la seconda guerra mondiale, Rotterdam ricorda il dramma del devastante bombardamento con la mostra The Attack visitabile sino al prossimo 2 ottobre. Schienden, arcinota per i mulini a vento, ospita il Jenever Festival con degustazioni, workshop, qualificati distillatori (13 e 14 giugno). Qualche giorno prima (11 giugno-14 giugno), Rotterdamse Dakendagen permette al visitatore una esclusiva visione prospettica della città dai suoi tetti più alti. Naturalmente la dolce visione è accompagnata da un ricco programma di intrattenimento comprendente lounge bar, concerti, eventi sportivi, rooftop, piattaforma interattiva per i bambini. Progettato dall'architetto Pierre Cuypers, il Castelletto annesso all'imponente maniero di Haar sarà eccezionalmente aperto al pubblico sino al prossimo 31 maggio prima di ritornare nobile dimora privata. La residenza conserva tutto il suo fascino medievale ed è circondata da un parco rigoglioso con annessi laghetti.

ANTEPRIMA FIORENTINA PER IL CANTONE DEL VAUD

dal corrispondente Carmelo De Luca

L'efficenza svizzera non si smentisce ed il Grand Tour, ideato per far conoscere a fondo questo meraviglioso Paese attraverso il sistema viario, rappresenta un'ottima occasione. Dei suggestivi percorsi consigliati, ben 250 Km percorrono in lungo e in largo il Cantone del Vaud, una immersione elettrizzante tra natura incontaminata, cime innevate, l'azzurrissimo Lago di Ginevra, vigneti terrazzati, castelli, eccellenti strutture ricettive, enogastronomia da leccarsi i baffi. Naturalmente i centri urbani non sono da meno per rilevanze storiche-architettoniche, cultura, shopping, vivibilità, basti menzionare le cosmopolite Losanna, Montreux, Avenches o le deliziose cittadine di Nyon, Morges, Vevey. L'offerta cantonale per l'estate è decisamente variegata, eccone un piccolo assaggio:
Dal 19 aprile al 18 ottobre riprendono le romantiche crociere sul Lago di Ginevra, grazie all'Azienda CGN, al costo giornaliero per famiglia di 25 euro.
23 e 24 maggio cantine aperte al pubblico per degustare ed acquistare eccellenti vini prodotti a Bonvillars, Chablais, La Côte, Vully, Côte d'Orbe, Lavaux.
Da luglio a settembre Vevey ospita i classici mercatini con eccellenze artigianali ed enogastronomiche, alietati da musici, ballerini, corali dal sapore folk.
Dal 3 al 18 luglio Montreux ospita l'arcinoto Jazz Festival, sancta sanctorum mondiale di questo genere musicale e non è finita! A fine maggio, il suo lungolago si inebria di profumo emanato dal narciso, delicato fiore trionfante sui carri allestiti per le parate simili ai carnevali del sud.
Dal 4 al 7 luglio la storica arena romana di Avenches si trasforma in scenografico teatro d'opera con il rossiniano "Barbiere di Siviglia" in pool position.
Dal 12 luglio al 21 settembre il villaggio di Rossinière ospita la fotografia d'autore grazie alla biennale Att+1000.
L'offerta di Losanna è decisamente vasta ed intrigante, meglio consultare il sito www.lausanne-tourisme.ch
Informazioni approfondite sul Cantone del Vaud le troverete su www.region-du-leman.ch

CORSICA SARDINIA FERRIES PER I CETACEI

dal corrispondente Carmelo De Luca

Corsica Sardinia Ferries nuovamente in prima linea per la ricerca, ospitando sulle sue navi esperti dediti alla salvaguardia dei cetacei nel Santuario Pelagos, supportata nell'impresa da Fondazione COMA, Università di Pisa, Accademia del Leviatano. Tra maggio e settembre, docenti e studenti del settore solcheranno le azzurre acque costeggianti Toscana, Liguria, Francia Meridionale per monitorare queste favolose creature. Sono ben 8 le specie cetacee, che attraversano questo tratto di mare, ma lo scorso 2013 ha registrato un calo sostanziale degli avvistamenti, sopratutto della Balenottora Comune, dovuto a condizioni climatiche spesso avverse ed un ritardo nella fioritura algale, sostentamento essenziale nella dieta dei cetacei. Sempre in auge la presenza di stenelle, tursiope, zifi, capodogli, quest'ultimi assidui frequentatori delle coste presso Vado Ligure. A oriente del lembo marino osservato, una lieta sorpresa ha fatto sospirare gli studiosi, infatti il delfino comune è ritornato dopo una lunga assenza nel Tirreno settentrionale, naturalmente non mancano altri affezionati "turisti" come pesce spada, pesce luna, caretta caretta, mante.
Grazie alla flotta di 12 navi, Corsica Sardinia Ferries collega Piombino con l'Elba e la Corsica con Tolone, Nizza, Savona, Livorno, quest'ultimo porto funge da riferimento per la Sardegna. Ulteriori informazioni sulla Compagnia le troverete su www.corsicaferries.com - www.sardiniaferries.com - www.elbaferries.com

30 ANNI DI PECORINO TOSCANO DOP

dal corrispondente Carmelo De Luca

Il Pecorino Toscano DOP rappresenta una realtà consolidata lunga 30 anni, che vanta 870 aziende certificate, 15 caseifici, 3000 addetti nel processo produttivo. L'importante genetliaco è stato festeggiato presso il fiorentino Mercato Centrale insieme al nuovo presidente Carlo Santarelli forte del lusinghiero fatturato riguardante un bel 21% in più dal lontano 1996, anno del riconoscimento DOP. Al blasonato prodotto caseario si guarda pensando un futuro in crescita nella produzione e trasformazione del latte toscano in pecorino, puntando sulla certificazione, tracciabilità, legame col territorio di questa eccellenza italiana. Ambito traguardo desiderato dagli addetti è anche l'aumento delle esportazione al 20% della produzione totale nel collaudato mercato nord americano, inglese, tedesco ed esordiente Medio Oriente con procedure conformi ai precetti islamici. Ai festeggiamenti ha partecipato l'assessore regionale Gianni Salvadori, che ha esortato il Consorzio verso una politica privilegiante una qualità sempre maggiore, prerogativa essenziale per distinguersi nel mercato globale caseario. Naturalmente Expo-Milano vedrà ospite gradito il rinomato "prodotto granducale", forte di una tradizione secolare e delle recenti migliorie apportate al famoso cacio dall'Università di Pisa, che ne garantiscono elevati standard nutrizionali.

AFFINITA' ELETTIVE

Ufficio Stampa

La Galleria Rosanna Tempestini Frizzi - La Corte Arte Contemporanea

Via De’ Coverelli 27/R Firenze

Ospita dal 21 Febbraio al 6 marzo 2015




Affinità Elettive



Un progetto fotografico del designer americano Ryan Fisher Martino.



La mostra, il cui titolo trae spunto dal celebre romanzo di Goethe, ha come soggetto non una modella, un reportage di un viaggio o una serie di paesaggi ma Zoe, la cagnetta del designer americano Ryan Fisher Martino. La mostra è essenzialmente un omaggio, un atto d’amore per la “compagna” a quattro zampe con la quale l’artista trascorre gran parte della sua vita e per la quale nutre un amore profondo, un’affinità elettiva appunto. Il progetto, durato diversi anni e presentato in anteprima assoluta presso la galleria fiorentina è suddiviso in cinque sezioni: i ritratti, di cui alcuni ironici come Cinco de Mayo, o Mickey Mouse Zoe, in cui la cagnetta è ritratta in pose divertenti e con allegri costumi; il viaggio nella Death Valley (Valle della Morte), una serie di otto scatti in cui Zoe è la protagonista, in assoluta libertà, negli spazi sconfinati della natura arida e incontaminata della California; gli autoscatti, nei quali si ritrovano Zoe e Ryan insieme; le viste in controluce, tra le quali Bike Ride In Florence, un bellissimo profilo di Zoe sui lungarni di Firenze al tramonto, città eletta dal Fisher come seconda dimora. Isolato infine, il grande ritratto Marilyn (123 cm x 93 cm) in cui Zoe, come la diva americana posa per il suo fotografo quasi consapevole di ciò che le sta accadendo. Come afferma lo stesso Ryan: “.. fotografare Zoe è qualcosa d’inevitabile, è una ricerca, è lo sforzo di cogliere le sue molteplici espressioni ma soprattutto il tentativo di rappresentare l’intensità del suo animo”.







SCOMPARSA DELLO SCULTORE ARTURO CARMASSI

FUCECCHIO

Arturo Carmassi con sua scultura EloiseIl cordoglio del sindaco Alessio Spinelli per la scomparsa di Arturo Carmassi.
Il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli esprime il proprio cordoglio e quello di tutta la città per la scomparsa di Arturo Carmassi, pittore e scultore di fama internazionale che dalla metà degli cinquanta viveva nella frazione di Torre a Fucecchio e che è deceduto questa mattina all’ospedale San Giuseppe di Empoli. Lucchese di nascita (2 luglio 1925), Carmassi studia all’Accademia Albertina di Torino, dove esordisce. La sua prima mostra è del 1948, tra espressionismo e postcubismo: in quello che viene definito astratto-concretismo, e si rifà in qualche maniera all’Ecole de Paris. Ha la possibilità di mettersi immediatamente in evidenza grazie alle mostre “Italia-Francia” e i premi “Torino” e “Saint Vincent”. Nel 1952 si trasferisce a Milano, abbandona le composizione d’impronta neocubista per svolgere un ruolo rilevante nella pittura informale, con elementi surrealisteggianti e figurativi. Nel 1954, viene invitato alle biennali di Venezia e di San Paolo del Brasile. Nel 1956 approda a Torre di Fucecchio, sulle colline delle Cerbaie. Ed emerge l’elemento natura, che organizza secondo un’accezione originale: la sua ricerca è volta “a costruire un accordo tra linguaggio figurativo e immagini naturali”. Nel 1957, lo troviamo al Brooklyn Museum di New York e alla Biennale di scultura di Anversa. Artista eclettico,“capace di spaziare tra arte figurativa, grafica e scultura, Carmassi vive una prima intensa fase di passione per la scultura tra la fine degli anni Cinquanta e la metà degli anni Sessanta” quando il grande pubblico comincia a conoscerlo per l’inserimento nella collezione “I maestri del colore”. Nel 1962, la Biennale di Venezia dedica una sala alle sue sculture. Dagli anni Settanta, la sua produzione s’alterna in varie forme espressive, mantenendolo a livelli internazionali. Infatti, sono numerosi i riconoscimenti che gli arrivano da ogni parte. E le mostre, ovunque nel mondo. A Fucecchio la sua opera più significativa è sicuramente Eloisa, l’enorme statua in marmo bianco di Carrara che dal 26 gennaio 2007 si trova a Parco Corsini. “E’ con viva commozione – dichiara il sindaco – che ho appreso della scomparsa di un grande artista, Arturo Carmassi, che per circa 60 anni ha vissuto sulle nostre belle colline. La sua produzione artistica, che lo ha reso famoso in tutto il mondo, è stata enorme e il Comune di Fucecchio intende tutelarla e valorizzarla nel miglior modo.

Comunicato stampa del comune di Fucecchio

IL RINASCIMENTO DI XU YING

dal corrispondente carmelo De Luca

Si è chiusa con un lusinghiero successo la prima mostra fiorentina di Xu Ying, riuscitissima simbiosi tra due culture che si incontrano. L'artista miscela magicamente maestria accademica della scuola cinese con gli insegnamenti lasciati ai posteri dai grandi maestri appartenenti al Vecchio Continente. Esposte presso Palagio di Parte Guelfa, sontuosa dimora dei capitani parteggianti per il Papa, le opere di Ying rivisitano in chiave moderna ed originale la lezione artistica rinascimentale dando lustro alla centralità femminile, impressa in volti trasognanti, riflessivi, fieri di essere ideale perfetto della bellezza. Un tripudio di colori e particolari eterogenei imprimono carattere storico alle figuranti appartenenti ad epoche diverse, che si raffrontano consce dell'essere donne senza tempo. Richiami a Michelangelo, Leonardo, Botticelli, Dürer, Holbein supportano composizioni popolate da figure femminili, spesso, moderne e vestite "alla moda", in bilico tra malinconiche preoccupazioni ed ironia quasi fumettistica, che lasciano spazio a gradevoli suggestioni legate alla meditazione buddista, al folklore orientale, alla dirompente pittura di Van Gogh. Organizzata dall'Associazione Artisti Cinesi in Italia, la mostra avrà un proseguo presso la Fortezza da Basso con una collettiva dal 6 al 17 febbraio 2015. Circa 100 opere di maestri formatisi presso il Fine Arts Institute di Sichuan mostreranno al pubblico italiano il nuovo realismo nella pittura del glorioso "Impero Celeste".

IMMAGINE ITALIA 2015

dal corripsondente Carmelo De Luca


Da venerdì 6 a domenica 8 febbraio, la Fortezza da Basso ospiterà nuovamente la fiera internazionale dedicata alle anteprime su

biancheria, intimo, lingerie. Organizzato da Immagine Italia, l'evento fiorentino ospiterà 230 brands selezionatissimi, sfilate di moda

collettive dedicate all'intimo-lingerie, il Gala "Stelle dell'Intimo. Ideata unicamente per operatori del settore, che accederanno in fiera senza

pagare, la manifestazione sarà accessibile dalle ore 8 alle ore 19. Per maggiori informazioni sulle ditte partecipanti e l'organizzazione

giornaliera, consultate il sito www.immagineitalia.org

BUONE FESTE DA TORNABUONI ARTE

dal corrispondente Carmelo De Luca

Come da tradizione natalizia, Tornabuoni Arte invita all'appuntamento annuale con l'arte moderna e contemporanea nella bellissima sede in Lungarno Cellini 3. Svoltosi lo scorso 12 dicembre, l'evento inaugurale ha tenuto a battesimo un nuovissimo catalogo curato da Gino Pisapia. Riuscita carrellata sul XX secolo, le sale espositive ospitano pennelli eccellenti, di cui "Les amoureux aux fruits" di Marc Chagall, " Chandelier sur le village " di Paul Klee, "Deux pigeons" di Picasso rappresentano un piccolo assaggio su quanto potreste ammirare in Galleria. Naturalmente il gruppo italico trova degna rappresentanza in De Chirico con le amene geografie metafisiche, Mario Tozzi, Felice Casorati, Filippo De Pisis, Ottone Rosai, Massimo Campigli ed altri illustri nome legati ai movimenti artistici di fine novecento.

FIRENZE PER L'EUROPA

dal corrispondente Carmelo De Luca

Firenze nuovamente protagonista nel processo integrativo fra popoli e lo fa in grande stile attraverso il Premio Cittadino Europeo, conferito a soggetti distintisi nella interazione costruttiva tra individui. Villa Salviati, principesca dimora per gli Archivi della blasonata Comunità Europea, ha fatta da cornice alla cerimonia di consegna avvenuta lo scorso 12 dicembre. I 5 finalisti italiani sono stati segnalati dai parlamentari Ignazio Corrao (Gruppo EFDD), Elisabetta Gardini (Gruppo PPE), Michela Giuffrida (Gruppo S&D), eccoli:

I Cittadini di Lampedusa non hanno bisogno di pompose presentazioni, per loro parla il quotidiano supporto fisico e morale ai numerosi profughi accolti nella loro meravigliosa isola.

Libera: in prima linea contro ogni forma di mafia, l'Associazione, Nomi e Numeri rappresenta un esempio nella promozione alla legalità e giustizia.

Maria De Biase, energica Dirigente di un istituto scolastico nel salernitano, promuove il sapere attraverso la "rivoluzione sostenibile".

SOS ERM supporta ed assiste rifugiati siriani, diretti verso il Nord Europa, grazie al costante lavoro di ben 70 volontari milanesi.

SOS SCUOLA utilizza l'ambiente cine-audiovisivo per lanciare messaggi dal forte impatto etico-sociale. I suoi ideatori sono i vulcanici Paolo Bianchini e Paola Rota.


                             

 

Powered by: MR GINO