Firenze e provincia

a cura della redazione di Reality Magazine


CONFCOMMERCIO FIRENZE PROMUOVE IL FRANCHISING

dal corripsondente Carmelo De Luca


Interessanti opportunità per il mondo economico fiorentino grazie alla iniziativa della locale Camera del Commercio. “Sportello Franchising” è il nuovissimo servizio per aziende ed imprese, che offre consulenza a quanti vorranno intraprendere questo nuovo cammino oppure consolidarlo nel caso dei veterani. Il progetto trova supporto in Chianti Banca, grazie alla quale gli utenti saranno guidati nella scelta di prodotti supportanti aziende in formato franchising, e nella preziosa collaborazione di Assofranchising.
Obiettivo del nuovo nato è dare assistenza mirata al potenziale imprenditore attraverso una primordiale fase di pianificazione e conseguente supporto logistico nella stadio operativo al fine di creare un’azienda prolifica sul lato economico e produttivo.
Il servizio consta del supporto tutoriale riguardante tutte le fasi dell’attività commerciale in franchising. Punti di forza dello sportello sono il favorire l’incontro tra detentori del marchio e distributori, consulenza inerente i finanziamenti grazie alla collaborazione con ChiantiBanca, accesso ad agevolazioni e contributi mediante i consorzi di garanzia Fidi di Confcommercio.

NEWS DA CORSICA E SARDINIA FERRIES

Fonte: Renzo Vatti

Per chi vuole andare in Sardegna, Corsica e isola d’Elba prepararsi subito per prenotare: sicuramente migliori prezzi e migliori scelte.

Sono state presentate le nuove frequenze di collegamenti della compagnia di navigazione <Corsica e Sardinia Ferries>: oltre 290 le corse settimanali in alta stagione per Corsica, Sardegna e Isola d’Elba. Più esattamente:

Da Livorno: sono previste fino a 2 partenze al giorno per la Sardegna, in alta stagione. Sulla linea Livorno/Golfo Aranci, veloci e confortevoli viaggi diurni e notturni con Mega Express e Cruise Ferries.

Sempre da Livorno: dal porto più vicino alla Corsica, fino a 3 partenze al giorno per Bastia, con i comodi Corsica Shuttle. In alta stagione, fino a 3 partenze a settimana per Ile Rousse.

Golfo Aranci: La tratta Golfo Aranci/Porto Vecchio prevede fino a 4 partenze a settimana, da giugno a settembre.

Corsica Sardinia Ferries è l’unica Compagnia di navigazione che gestisce direttamente un Terminal Traghetti.

E sulla linea Piombino-Portoferraio, fino a 7 partenze al giorno, da giugno a settembre. Un mezzo superveloce raggiungerà l’Elba in soli 30 miunuti. Un collegamento di successo, molto apprezzato dai turisti.

Questa è l’unica Compagnia che serve regolarmente la Corsica, la Sardegna e l’Elba con navi veloci.

I prezzi: è la prima Compagnia di navigazione Low Cost che nel 1993 ha lanciato le tariffe Jackpot.

Da allora, continua ad offrire tariffe molto interessanti e flessibili, che sono tra le più convenienti sul mercato.

La qualità: Le famose navi gialle hanno ricevuto per diversi anni consecutivi il premio Travel Star Gold come migliore Compagnia di traghetti per gli agenti di viaggi svizzeri e il premio Voyage d’or, conferito alla miglior Compagnia di traghetti attiva in Francia. La Compagnia ha come obiettivo la capillarità della rete di distribuzione e mette a disposizione dei viaggiatori tutti i mezzi di prenotazione possibili attraverso una rete di oltre 23.000 agenzie di viaggi in tutta Europa. Altre info www.sardiniaferries.com


E’ NATO A.VI.TO.

dal corrispondente Carmelo De Luca


E’ nata una stella nell’universo vinicolo, si chiama A.VI.TO, che avrà l’arduo compito di rappresentare l’intera realtà viticola toscana DOP e IGP. Fresca come una rosa, la pargola riunisce 16 consorzi di tutela in rappresentanza di circa 5 mila imprese, con fatturato ammontante a circa un miliardo di euro, quota export superiore al 70%. Presenziata da Fabrizio Bindocci, il "Consorzio dei Consorzi" è stato tenuto a battesimo lo scorso 9 marzo presso l'Hotel AC, durante una affollata conferenza stampa. Nutrito il parterre degli invitati, tra i quali l'assessore all'agricoltura della Regione Toscana, Marco Remaschi, che ha visto nel nuovo Organo un mezzo “per cogliere meglio le opportunità, e sono tante, che ci vengono offerte”, tra le quali spiccano i fondi per la promozione disponibili grazie all’Europa. L’evento rappresenta una data storica per il “triangolo granducale” poiché, da ora in avanti, inizierà un cammino sinergico tra produttori intenti a promuovere denominazioni e territori quali parti costitutive di un unico paradiso chiamato Toscana del vino. L’iter costitutivo ha trovato linfa vitale nell’estate 2014 con la vicenda legata al Piano di Indirizzo Territoriale (PIT), questioni legate agli ungulati ed altre tematiche inerenti le imprese agricole, motivazioni che hanno sensibilizzato gli animi verso un ente unico rappresentativo degli interessi unitari nel comparto vino, dai grandi Consorzi alle piccole realtà, promuovendo collaborazione e dialogo con Istituzioni, Associazioni di Categoria, Ordini Professionale, al fine di rafforzare il settore sui mercati internazionali.

DA UTRECHT CON AMORE

Fonte: Ufficio Stampa

Siete curiosi di scoprire cosa vi aspetta in questi quartieri? Di seguito le nostre proposte per vivere al meglio la città.
Museumkwartier (quartiere dei musei) – un pezzo di storia
Camminando verso sud lungo l’Oudegracht, giungete al Museumkwartier. Qui si possono trovare i musei più famosi di Utrecht. Se si vuole fare un po’ di shopping, molto consigliata è la Twijnstraat, la via più bella della città.
Domkwartier – il cuore pulsante della città
Nel cuore di Utrecht si trova lo storico Domkwartier (quartiere del Duomo), che offre davvero molto da vedere. Al DOMunder è possibile scendere sotto la piazza del duomo ‘Domplein’, per scoprire una grande raccolta di reperti archeologici. Intorno alla piazza del duomo si trovano numerosi monumenti, chiostri e stradine storiche.
Universiteitskwartier – frizzante e attraente
L’Universiteitsqwartier (quartiere universitario) è molto frequentato e pieno di vita. Bar, tavolini all’aperto con ristoranti pieni di studenti e giovani creativi, e nei pub sulla Nobelstraat e il Janskerkhof è festa ogni giorno.
Vredenburgkwartier – l’anima dello shopping
Avente intenzione di fare shopping sfrenato a Utrecht? Eccovi nel posto giusto. Con una vasta scelta di botteghe, negozi specializzati, supermercati, è quasi impossibile lasciare la città a mani vuote. La centrale piazza Vredenburgplein si trasforma tre volte a settimana in un vivace mercato, dove poter acquistare pesce fresco, verdura, frutta, formaggio e stroopwafels (biscotti al caramello) ancora caldi.
Stadhuiskwartier – il segreto di Utrecht
Nello splendido Stadhuiskwartier si trova la più vasta offerta in termini di shopping e sistemazioni. Gli abitanti lo definiscono il quartiere che ben custodisce segretamente tanti negozi. Dietro le facciate caratteristiche infatti, si nascondono boutique ricche di stile. Qui si possono trovare capi esclusivi, gioielli unici e accessori favolosi, oltre a rari oggetti di design e squisite specialità culinarie.
Maliekwartier
Il Maliekwartier è costituito dalla Nachtegaalstraat da un lato, la Burgemeester Reigerstraat dall’altro e dalla Maliebaan nel centro. Insieme costituiscono il collegamento tra la zona orientale della città e il centro storico, e sono un’ottima alternativa per lo shopping. Oltre ai negozi per le spese quotidiane, preparatevi a scoprire botteghe uniche che non troverete così facilmente da nessun’altra parte.

ABOCA SBARCA AI GEORGOFILI

Fonte: Ufficio Stampa


Aboca, in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili, presenta il libro “I discorsi di P.A. Mattioli”. L’esemplare dipinto da Gherardo Cibo: eccellenza di arte e scienza del Cinquecento.

Firenze- Martedì 15 marzo ore 16.30 presso Accademia dei Georgofili

Nel panorama della botanica e della medicina farmacologica europea del Cinquecento “I Discorsi di Pietro Andrea Mattioli” costituiscono una vera e propria pietra miliare contenente la traduzione dal greco del “De Materia Medica” l’erbario di Dioscorides Pedacius, medico botanico vissuto ai tempi di Nerone, considerato la prima farmacopea del mondo antico.
L’ininterrotta fortuna di cui l’opera ha goduto nei secoli, ha prodotto numerose ristampe e traduzioni che si sono protratte fino al XVIII secolo: tra tutte, per completezza del testo e per lo straordinario apparato di tavole, si impone quella “a figure grandi” del 1568, uscita dalla stamperia veneziana dei Valgrisi. L’edizione riveduta e ampliata è curata da Pietro Andrea Mattioli (1500-1577) e corredata da illustrazioni di piante medicinali di notevole qualità e precisione, interamente colorate e miniate da Gherardo Cibo che rendono facile il riconoscimento della specie descritta. A impreziosire l’opera un ricco commentario con le osservazioni sul testo a cura del Mattioli stesso.
E’ sulla base della copia di questa edizione, oggi conservata presso la Biblioteca Alessandrina di Roma, che Aboca Edizioni ha realizzato il prezioso facsimile “I discorsi di P.A. Mattioli” per rendere fruibile a un più vasto pubblico una preziosa opera d’arte.
L’evento di presentazione si terrà martedì 15 marzo alle ore 16.30 presso l’Accademia dei Georgofili presso le Logge degli Uffizi Corti. Interverranno Lucia Tomasi Tongiorgi, delegata alla Cultura dell’Università di Pisa e Presidente Onoraria del Museo della Grafica di Pisa e Duilio Contin, direttore della Biblioteca Antiqua di Aboca Museum.

MARIANI A CASA CAPUCCI

dal corrispondente Carmelo De Luca

L’alta moda si confronta con un artista rispettabilissimo nella scenografica cornice di Villa Bardini. Gli abiti scultura ideati da Roberto Capucci, trionfo del taffetas plissé forgiato quale architettonica struttura geometrica, dialogano con le “opere pieghettate” di Umberto Mariani sorprendentemente affini nella diversità creatività. In entrambi, la piega assurge ad originale ispirazione capace di dare, con il suo essere intrinseco, spessore scultoreo derivante dalla sua voluminosità esteriore, visiva, formale, insomma una sorta di trompe-l’oeil ideato da Mariani e trovante convergenza nelle sapienti plissettature tessili realizzate da Capucci. Ben 30 opere si confrontano con i vestiti del couturièr romano grazie al materiale metallico trasformato in morbido drappeggio dalle connotazioni classiche, compensando la sinuosa monumentalità caratterizzante gli abiti dello stilista, ospitati permanentemente nella dimora che fu dell’antiquario Stefano Bardini. Per i due maestri, il plissé incarna il canone fondante originali creazioni, la cui dimensione distintiva si materializza in Capucci attraverso l’evasione naturalistica, fatta di corolle e ali di farfalla impresse ai sontuosi abiti dai colori armonicamente cangianti, mentre Mariani esalta l’espressività rappresentativa della piega interpretata quale elemento costitutivo della forma, una sorta di linguaggio arcaico grazie al quale il piombo fluttua nel tridimensionale. Quadrati, ellissi, cerchi, figure geometriche eterne, si animano in un gioco di luci e colori resi quasi impalpabili dalla lamina sottile in piombo, resa duttile dalla mani creative del vulcanico Mariani. La mostra sarà visitabile sino al prossimo 1 maggio 2016, Per informazioni visitate il sito www.villabradini.it

DITTA ARTIGIANALE RADDOPPIA OLTRARNO

Fonte: Ufficio Stampa

Raddoppia a Firenze “Ditta Artigianale”, microtorrefazione e coffee bar dedicato al consumo consapevole di caffè, diretto da Francesco Sanapo, pluripremiato campione baristi. Il nuovo locale sorgerà sulla caratterista “Rive Gauche” di Firenze, in un palazzo progettato negli anni '50 da Giovanni Michelucci, uno dei maggiori architetti italiani del XX secolo. Ditta Artigianale Oltrarno sarà anche un ristorante completo, grazie alle specialità dello chef Arturo Dori, sommelier e gourmet, che proporrà a pranzo e a cena un menu diverso, a seconda del periodo dell'anno, usando solo prodotti di stagione.
Ditta Artigianale nasce a Firenze come micro-torrefazione e come caffetteria dedicata al consumo consapevole di caffè. Si ispira alla migliore tradizione delle botteghe a conduzione familiare, le quali, negli anni '50, hanno fatto grande la storia del caffè italiano nel mondo. Ditta Artigianale coniuga alla qualità della tradizione, l'innovazione di un lavoro sempre più internazionale e proiettato verso nuove frontiere di consapevolezza, sia dei prodotti che delle materie prime. Infatti, importa solo le migliori miscele dai Paesi di origine del caffè, secondo il sistema di mercato del direct-trade. I caffè vengono sceltì personalmente in micro piantagioni da un team di esperti, i quali instaurano con i produttori un confronto diretto, lavorando al meglio per soddisfare le esigenze di ogni cliente. Ditta Artigianale garantisce così la migliore selezione di caffè gourmet, tutti di altissima qualità, che vengono servitio e venduti solo freschi, a meno di un mese dalla tostatura.

ARTOUR-O il MUST. A FIRENZE DAl 15 AL 20 MARZO

Fonte: Ufficio Stampa

5 giorni in casa ideale, tra arte impresa creatività bellezza design musica, tra mostre d’arte contemporanea, design, incontri, focus, installazioni, cene e cenacoli, premi e riconoscimenti, mostre collaterali, e una sezione dedicata ai bambini e agli artisti insieme.
Le sezioni
Interior, a Tavola, il Parco, il Percorso in Città, i kids, il gAt, gli ARTOUR-O d’Argento, i Focus.
Cos’è
Un hub di progetti dedicata alla promozione della creatività dell’arte contemporanea, del design, del mondo dell’Impresa e delle Istituzioni, una casa ideale per tutta la città.
Dove
Le due sedi principali: Villa Le Rondini e il Liceo Artistico di Porta Romana e Sesto Fiorentino - Fi.
Come
Ogni Committente partecipa presentando un progetto d’arte e design.
Perché
Il format intende sottolineare che l’arte è motore per l’impresa e la vita. In particolar modo è attento alla tematica della Committenza, realtà strutturale alla storia dell’arte italiana.
Quando
L’iniziativa, costituita da due appuntamenti annuali, il primo sempre a Firenze e il secondo all’estero, accoglie i visitatori all’interno di una “casa”.
I Focus
I Relatori Annamaria Addabbo, Alba Cappelieri, Cristina Acidini, Karim Amirfeiz e Bruna Moresco, Fabrizio Carabba, Andrea Margaritelli, Giuseppina Panza di Biumo, Marzia Ratti, Donata Spadolini, Domenico Sturabotti, Paolo Zanenga, Luigi Zangheri. Moderano Maurizio Di Maggio, Luisa Espanet, Ilaria Magni.
L’idea fondante
Consiste nel considerare l’arte uno strumento di comunicazione come ci insegna la storia dell’ arte. In più riporta l’arte nel suo alveo naturale, la casa appunto, perché l’arte è nata per essere vissuta nel quotidiano come ci insegnano i grandi del passato.
La nuova edizione
La XXIII in 12 anni predilige ancora la progettualità mirata all’eco-sostenibilità, ma è come sempre è attenta alla versatilità e rispecchia il variegato mondo dell’arte in maniera trasversale unendo arte, architettura, design, musica, moda, cibo e territorio.

Swiss International Air Lines

Fonte: Ufficio Stampa

Swiss International Air Lines (SWISS) è la compagnia di bandiera svizzera. Con la sua flotta di 94 aeromobili serve 102 destinazioni in 47 paesi da Zurigo e Ginevra e trasporta oltre 16 milioni di passeggeri l'anno. Come compagnia di medie dimensioni, SWISS è in grado di offrire ai propri clienti prodotti e servizi personalizzati, creati accuratamente su misura per rispondere alle esigenze individuali. La divisione dedicata esclusivamente al trasporto delle merci, Swiss World Cargo, offre una gamma completa di servizi cargo airport-to-airport, con un servizio di spedizioni, comprensivo di corriere espresso, per oltre 120 destinazioni in oltre 80 Paesi.

Compagnia di bandiera svizzera, SWISS rappresenta i valori tradizionali del Paese, e si dedica a fornire la massima qualità nel prodotto e servizio. Con uno staff composto da circa 8.250 persone, nel 2014 SWISS ha generato ricavi totali di circa 5,2 miliardi CHF.

SWISS fa parte del gruppo Lufthansa, ed è membro di Star Alliance, la più importante alleanza di compagnie aeree del mondo. SWISS inoltre, è impegnata nell’utilizzo sostenibile delle risorse naturali e nella divulgazione, nella cultura aziendale, di un profondo senso di responsabilità nei confronti dell’ambiente.

In Italia SWISS opera diversi collegamenti giornalieri dagli aeroporti di Roma e Firenze per Zurigo e Ginevra; da Milano, Venezia e Napoli per Zurigo.

Durante la stagione estiva SWISS opera collegamenti stagionali da varie destinazioni del Sud Italia, come Bari, Brindisi, Palermo, Catania, Lamezia Terme, Olbia e Cagliari

Primavera a Salisburgo

Fonte: Ufficio Stampa

Mostra regionale – Bicentenario dell’appartenenza di Salisburgo all’Austria
Il 1° maggio del 1816 segnò una svolta nella storia di Salisburgo: divenne austriaca passando all’odierna Alta Austria, dopo anni trascorsi sotto il dominio del Regno di Baviera. Al centro dei festeggiamenti vi sarà la mostra intitolata “Bischof. Kaiser. Jedermann. 200 Jahre Salzburg bei Österreich“ (Vescovo. Imperatore. Jedermann. Bicentenario dell’appartenza di Salisburgo all’Austria), in programma dal 30 aprile al 30 ottobre 2016 nel Museo di Salisburgo.

L’“Otello“ al Festival di Pasqua 2016
Il Festival di Pasqua di Salisburgo (19 – 28 marzo 2016) Nel 2016 il programma del festival sarà incentrato sull’“Otello“ di Giuseppe Verdi. Fra i concerti sono previste, fra l’altro, esecuzioni di musiche di Beethoven, Weber, Mendelssohn Bartholdy e &#268;ajkovski.

Il Festival di Pentecoste del 2016 all’insegna dell’amore
Il quinto Festival di Pentecoste di Salisburgo si svolgerà dal 13 al 16 maggio 2016 e sarà incentrato interamente sull’amore. Il programma prevede la composizione di Leonard Bernstein “West Side Story” e “Romeo e Giulietta“ di Shakespeare.

Mozart 2016 – tante occasioni per festeggiare
Nel 2016 Mozart sarà il protagonista di molti anniversari. Si commemorerà innanzitutto il 260° anniversario della nascita del genius loci; 175 anni fa vide la luce la Fondazione Mozarteum, un’istituzione di notevole importanza per Salisburgo. Inoltre anche l’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo festeggia il proprio 175° anniversario, ha quindi un anno in più dei Filarmonici di Vienna.

La “nuova“ Fortezza Hohensalzburg
La Fortezza Hohensalzburg con i suoi appartamenti di rappresentanza verranno presentati in una veste nuova a partire dal 2016. La visita della fortezza sarà quindi arricchita delle storie avvincenti su questi vani leggendari.

Il Castello di Hellbrunn festeggia i suoi 400 anni
Quando il 24 marzo 2016 il Castello di Hellbrunn riaprirà al pubblico dopo la pausa invernale, si presenterà in una nuova veste. La mostra permanente interattiva “Markus Sittikus – Il mio mondo“ presenta l’importanza del principe arcivescovo per il presente e il passato.


                             

 

Powered by: MR GINO